giovedì 23 febbraio 2017

Aldo Metalori, Guida pratica alla produzione del polline in Italia






 Anche questa è fatta – una fatica che per Aldo Metalori, il grande esperto di polline,  è durata dieci anni, e per noi a Montaonda "solo" un paio di mesi.  L'esito è un libro in grande formato, che inaugura la nuova collana di manuali, tutto a colori e pieno di foto e tabelle, di moduli e spiegazioni, note e riferimenti. Quanta roba!
Due mesi a discutere e scegliere le foto, insieme a sua figlia Marta e a Gabriele Zeribelli, agronomo e collaboratore storico di casa Metalori; a ordinare i capitoli, impaginare e raccogliere i contributi dei diversi professori e studiosi che arrivavano puntualmente, e che sono andati a comporre la seconda parte del libro, di approfondimento sul polline.

Speriamo che non ci siano scappati troppi errori, il responsabile è sempre l'editore che non è riuscito a scovarli per tempo  e quando un libro nasce è impossibile che sia perfetto, il libro perfetto non esiste).

Forse anche per questo, con Aldo e Marta, si ragiona già di mettere in cantiere una seconda edizione, perché quando si chiude un libro vero, ci si accorge che è vivo, che vorrebbe crescere ancora, inglobare altri aspetti, presentare altre facce, e questo il lavoro di editore lo mostra ogni volta, quando non si tratta di classici, di traduzioni o ristampe anastatiche. Vedremo come lo accoglie il pubblico - le copie stampate non sono tantissime.

Questo sul polline, me ne accorgo ora che si va a chiudere le cartelle di lavorazione, è stato davvero un bel progetto, il primo libro dedicato esclusivamente alla sua produzione  (molto aggiornato poi, grazie alle recenti conquiste della tecnica, come la trappola inventata da Aldo, ma anche alle nuove scoperte della scienza, grazie ai nuovi potentissimi strumenti di ricerca), che ne affronta e racconta tutti gli aspetti, da quelli più tecnici, della gestione dell'alveare alle norme per la conservazione, l'etichettatura e la commercializzazione del prodotto, a quelli che riguardano il consumatore, dalle qualità nutritive a quelle mediche, alla ricerca più aggiornata su allergie e quanto d'altro si può desiderare sapere su questo alimento ancora poco conosciuto.
Questo è uno dei meriti dell'autore, che ogni anno percorre in lungo e in largo l'Italia per tenere corsi e conferenze a favore di questa nuova produzione alimentare e nutraceutica, che sta conoscendo un'età dell'oro (e non sarà affatto un caso il cognome: meta-oro).

A Montaonda abbiamo scoperto e assaggiato il polline fresco, una specialità che varrebbe la pena assaggiare alemno una volta nella vita, perché una volta ingerito apre nuovi mondi sensoriali (sembra di mangiare un estratto di fiori), e abbiamo osservato e studiato i granelli e le piante che producono la polvere che poi l'ape pressa sulle cestelle delle sue zampette. Il polline è davvero oro, caviale, come dicono, è ricchezza e promessa, è principio di vita, polvere magica che trasforma le cose e feconda... su questo speriamo di dire presto di più...


In chiusura una nota doverosa sul benessere delle api: il polline prelevato è una quantità minima, sono solo le palline più  grosse a cadere nella trappola, e Aldo spiega bene quando e per quanto raccoglierle per evitare di saccheggiare l'alveare e sottrarre il cibo a chi ne ha bisogno. Perché le api hanno questa caratteristica, a loro piace raccogliere anche al di là della loro necessità, quasi in qualche modo volessero pensare anche a noi, che siamo soltanto gli ultimi a usufruire del dono che da 25 milioni di anni fanno al mondo intero...

Aldo Metalori,  Guida pratica alla produzione del polline in Italia

Con contributi di: A. Canale, C. D’Ascenzi, A. Felicioli, G. Formato, A. Colonna
Collana Guide e manuali 01 – pp.184, tutte a colori con foto, disegni e grafici
17 x 24 cm, carta riciclata 100% Cyclus 115g
ISBN 9788898186211,
USCITA: 3 marzo 2017, prezzo 25.- euro (per acquistarlo: www.edizionimontaonda.it)



giovedì 16 febbraio 2017

SEELEY, La democrazia delle api



27 gennaio –
Quasi ci siamo... nel marzo 2016 con questa foto ne avevo dato la prima comunicazione,  quando erano cominciati i primi lavori di traduzione: "uno sciame si è posato sulla finestra di Montaonda", dicevo...
...ora sto controllando l’impaginato, e mi diverto a inserire apine nel testo, anche dove non ci sono nell’originale. Da una settimana, per questioni varie, ho iniziato uno scambio epistolare con Seeley in persona, che si dimostra tale e quale appare nei suoi libri, una persona entusiasta, seria, alla mano e brilliant. A maggior ragione: la sua passione mi contagia, e allora mi diverto a “sparpagliare” qua e là sulle pagine delle apine, come fossero esploratrici di carta in cerca di una casa di carta. Tra poco il libro sarà pronto, e andrà in stampa – tra poco anche queste “api di carta” (per ricordare Accorti) avranno una casa italiana.




Inutile fare i sostenuti, sono davvero contento, e mi sto davvero godendo questi momenti...
Preparare un libro facendo (quasi) tutto da soli, dalla traduzione alla consegna in tipografia è faticoso, ma permette di seguire e curare tanti dettagli (altri restano invece scoperti)... come la copertina, che ho rifatto mischiando gli elementi Montaonda con quelli dell'originale inglese, l'impaginato, che rispetta il più possibile le norme della collana - ma abbiamo scelto per festeggiare Seeley un cartonato giallo molto intonato - e tutte le altre piccole cose che accadono e si decidono giorno per giorno.

Nella foto qui sopra della schermata si vedono le api ancora da orientare e sparpagliare, che prendo e muovo col mouse girandole di qua e di là, quasi come in un videogioco...
E poi, grazie al sostegno di Elena (correttrice di lunga esperienza letteraria e non solo) e Marialba (giovane studiosa di api e primati, cooptata fortunatamente come cultrice della materia) che mi hanno aiutato a rivedere le bozze, ai pareri di Ange e Bas (sulla copertina e mille altre cose), si arriva alla fine (anche perché il tempo stringe, se vogliamo - e vogliamo assolutamente - portarlo ad APIMELL, la nostra fiera annuale dell'apicoltura il 3-5 marzo a Pacenza).



10 febbraio
 ecco che arriva la cover definitiva, il testo impaginato viene consegnato in tipografia, che mi rimanda le cianografiche a video, e finalmente, purgati quei pochi errori che riusciamo a scovare,  con un brivido scrivo una mail che contiene le tre paroline magiche: "visto si stampi".
Crollo di tensione, voglia di dormire per due o tre settimane (magari!).
Ora si chiudono le cartelle, si buttano nel cestino i ritagli, e ci si mette a preparare i comunicati stampa (primo tra tutti questo post, che avrei voluto fare ben prima),  segnalibro, si pensa a progettare tutta la comunicazione possibile per chi ha la forza di poche braccia e mezzi ridotti...

Comunque è fatta - sta nascendo in questi giorni - e ad Apimell ci sarà, per il battesimo, questo è quel che conta, tutti potranno finalmente leggere questo splendido libro sulla società delle api.

Ladies & Gentlemen ecco a voi:


 tra pochi giorni sarà in prevendita sul nostro sito www.edizionimontaonda.it e dal 5 marzo ordinabile in tutte le librerie e su tutti i principali internet-shop.

(che è un libro bellissimo, forse il più importante di studio delle api degli ultimi 10 anni, non dovrebbe esserci alcun bisogno di dirlo)
 

giovedì 3 novembre 2016

NOVITA': FIABE D'API 2 - QUEL LUNGO INVERNO

in occasione di Apididattica 2016, il convegno nazionale che ogni anno porta le api nel mondo delle scuole e della didattica (anche adulta) in generale, che verrà praticamente inaugurato dall'intervento di Marco (vedi programma qui sotto),  siamo felicissimi di lanciare il nuovo e attesissimo album di Clara Gargano e Marco Motetta (alias Ape Giulietto), FIABE D'API 2. Chi ha avuto modo di apprezzare Fiabe d'api 1, il meraviglioso libro da rovesciare, in questo secondo volume, che è  innegabilmente ancora più bello e appassionante, troverà una storia sola, senza bambini, ma piena di API!  È così bello che abbiamo deciso di pubblicarlo anche in INGLESE, per farlo volare nel mondo intero. Sì, perché Clara (nessun timore a dirlo, prima o poi dovranno renderle onore!) nei suoi disegni ha raggiunto una maestria che rivela in lei una grande artista. E Marco? Ha inventato un'altra strabiliante storia delle sue, ancora più appassionante! Correte a comprarlo, dal 12 di novembre, qui!




giovedì 8 settembre 2016

news NOVITA' Edizioni MONTAONDA settembre 2016: PAOLO FACCIOLI, Dall'altra parte dell'affumicatore

Per l'occasione: da martedì 13 settembre abbiamo online il NUOVO SITO Edizioni Montaonda (anche qui sul blog, ve ne sarete accorti, abbiamo cambiato la grafica): daremo quindi inizio a un lancio come si deve, proponendo anteprima, aggiornamenti e approfondimenti di vario genere. Troverete tutto anche sulla pagina FaceBook e su quella, appena inaugurata, di  twitter @montaonda.

 

Siamo fierissimi di presentare 
il primo libro al mondo 
sul tema della sofferenza delle api
scritto da un noto apicoltore italiano
 Paolo Faccioli









A prestissimo...

giovedì 26 maggio 2016

NOVITA': LA DANZA DELLE FOGLIE

Edizioni Montaonda è lieta di annunciare
  l'uscita il 28 maggio 
(con presentazione a Merate) 
 di 
LA DANZA DELLE FOGLIE 
stupefacente opera di 
Francesca Bolis e Marta Bertani
e  secondo volume della già mitica
collana BIMBIMICABAMBA
 40 pp a colori 
formato 21x21
acquistabile nel nostro e-shop 
presso i maggiori rivenditori su internet 
e in tutte le librerie 


domenica 28 febbraio 2016

APIMELL 2016 - novità: L'APICOLTURA NATURALE CON L'ARNIA WARRE' di DAVID HEAF

Ancora un libro coraggioso, per chi vuole capire come oggi sia praticamente possibile dedicarsi alle api senza farne delle "macchine da miele". Se la conduzione biologica indica soltanto alcune caratteristiche di produzione l'apicoltura naturale è un movimento di rinnovamento dell'apicoltura diffuso in tutto il mondo, che mira a una condotta consapevole che vede al primo posto non il profitto dell'uomo ma il rispetto delle grandi leggi della natura.




Alla fiera lo STAND MONTAONDA è al posto dell'anno scorso:
corridoio B - postazione 101

Saremo lieti di mostrarvi tutti i nostri libri sulle api. Tra i nostri autori ci sono:
PADRE ADAM - ABATE WARRE' - DON ANGELERI - CLAUDIO GRAZIOLA
MARCO MOTETTA - ANTONIO BARLETTA (URBEES) - JOE BLEASDALE
WALLY SHAW...